Glutatione L'antiossidante per eccellenza

Se sei iscritto alla newsletter già conosci l’importanza del GLUTATIONE.

Sto parlando dell’arma più potente contro le malattie degenerative.

E a dirlo non sono solo io ma il Premio Nobel per la medicina Luc Montagnier che in una recente intervista ha consigliato di rafforzare il sistema immunitario proprio attraverso il Glutatione. 

Questa potentissima sostanza antiossidante è responsabile di numerosi processi interni alla cellula…

Sì perché è l’unico tra gli antiossidanti che va a contrastare lo stress ossidativo DIRETTAMENTE nella riproduzione cellulare.

Non mi stupisce che molti lo definiscano “il Segreto per una vita lunga”.

Come dimostra questa rassegna della rivista Medicina Integrativa, la carenza di glutatione è associata a malattie dovute alla degenerazione o all’arresto della proliferazione cellulare.

All’interno della rassegna è riportato uno studio sugli anziani che vivono in comunità.

È stato visto che livelli più elevati di glutatione erano associati a meno malattie, livelli più elevati di salute fisica e di benessere auto-valutato

Glutatione e DNA 

il GSH (Glutatione ridotto), se non fosse chiaro, è fondamentale per la riproduzione cellulare e per l’espressione genetica perché legato direttamente all’attività dei Telomeri.

Questi rappresentano la regione terminale dei cromosomi composta di DNA altamente ripetuto, e fungono da protezione dal deterioramento per il cromosoma stesso .

Si preoccupano della duplicazione delle cellule, della composizione del DNA e sono un indicatore della durata della vita

La loro massima attività è durante lo sviluppo embrionale ma con l’età si accorciano fino a quando non sono completamente consumati.

A quel punto le cellule non possono più rinnovarsi perché ad ogni duplicazione non verrebbero sacrificati tratti dei telomeri, ma frammenti di geni.

È per questo che la carenza di glutatione è anche associata a malattie come l’Alzheimer e il Parkinson perché è l’attività dei telomeri che viene compromessa. 

Iscrivendovi alla newsletter nel form qui sotto troverete tutti gli articoli dove si parla dell’eziologia di queste due malattie legata ovviamente al metabolismo del glutatione.

Con il Paleocomplex Revolution ho fornito uno strumento ancora più efficace soprattutto per fronteggiare tutte le patologie legate al deterioramento cellulare, contrastando la sua causa principale, lo stress ossidativo.

VAI  A LEGGERE TUTTE LE TESTIMONIANZE SU PALEOCOMPLEX!

Ho inserito al suo interno:

  • il Glutatione, e non di certo ridotto come è presente in tutti gli altri integratori ma microincapsulato per migliorarne l’assorbimento;
  • l’Ubiquinolo, un altro potente antiossidante che combatte i radicali liberi; 
  • l’Astaxantina, il carotenoide naturale per eccellenza.

Ma perché serve integrarlo? 

Ecco, nonostante il Glutatione sia presente naturalmente nel nostro organismo, l’avanzare dell’età e una serie di fattori esterni, riducono la capacità di produrlo.

Questi fattori sono legati principalmente allo stile di vita moderno:

pesticidi, erbicidi;

nitrati e altri conservanti alimentari di origine chimica;

dolcificante artificiale aspartame;

coloranti alimentari sintetici;

benzopireni (fumo di tabacco, cibi grigliati, gas di scarico, ecc.);

alcol;

prodotti chimici per la casa (detersivi e ammorbidenti sintetici profumati e colorati, deodoranti per l’ambiente, palline di naftalina, prodotti per togliere muffa, detergenti e candeggianti, fertilizzanti per erba e piante, ecc.);

altri prodotti chimici per la casa (rivestimento antiaderente di pentole e padelle, contenitori di plastica e rivestimenti di lattine e altri imballaggi per alimenti);

formaldeide e stirene (fotocopiatrici e stampanti a toner);

cloro in acqua trattata;

radiografie mediche;

radiazioni UV;

campi elettromagnetici;

inquinanti industriali.

Sono solo alcuni degli elementi che compromettono la presenza di glutatione.

Insieme poi a molti farmaci tra i quali anche il più banale… il paracetamolo.

Incredibile no? 

Comunque quello che conta è ricordarsi di integrarlo! Per non lasciarsi sfuggire tutti i benefici per la salute. 

Stop alle infiammazioni con il Glutatione

Come accennavo all’inizio, la sua presenza nell’organismo gioca un ruolo chiave nella regolazione della risposta immunitaria.

Il GSH è essenziale per:

  • la produzione delle proteine ​​chiave del sistema immunitario come l’Interleuchina (IL)-2; 
  • l’attività delle Cellule Killer, che riconoscono e attaccano cellule infette o disfunzionali;
  • Ridurre gli stati di infiammazione cronica che, anche in assenza di sintomi, creano un lento e progressivo deterioramento e predispongono alla formazione di altre malattie: cardiovascolari, metaboliche, neurodegenerative… 

Qui lo studio dove si sottolinea l’importanza del glutatione per le Cellule Killer nell’infezione da tubercolosi.

Non in ultimo, il GSH fornisce ulteriori benefici in modo indiretto: aiuta a rigenerare altri antiossidanti come la vitamina C e la vitamina E.

Questo moltiplica i suoi effetti e assicura che il corpo disponga di livelli sufficienti per combattere i radicali liberi!

Ti dirò di più…

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui dovresti iniziare da subito a integrarlo (se hai aperto le mie mail li sai davvero tutti). 

Ovviamente con Paleocomplex Revolution assicurandoti così di :

  • Integrarlo nella sua forma migliore, microincapsulato;
  • e di farlo insieme all’Alfa Lipoico che ne migliora la risintesi endogena

Ah, a breve sarà disponibile la NUOVA VERSIONE del Paleocomplex Revolution, per cui iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato, e tieni a mente questo articolo. 

Per adesso è tutto. 

A presto e buona integrazione

Lorenzo

Fonti: 

  1. Pizzorno, Giuseppe. “Glutatione!.” Medicina integrativa (Encinitas, Calif.) Vol. 13,1 (2014): 8-12.
  2. Millman AC, Salman M, Dayaram YK, Connell ND, Venketaraman V. Natural killer cells, glutathione, cytokines, and innate immunity against Mycobacterium tuberculosis. J Interferon Cytokine Res. 2008 Mar;28(3):153-65. doi: 10.1089/jir.2007.0095. PMID: 18338948.

2 commenti

Franco · Gennaio 17, 2021 alle 8:15 pm

Volevo chiedere un consiglio su un grasso da assumere a colazione con il paleocomplex…ootrebbe essere una noce?

    Paleocomplex · Gennaio 22, 2021 alle 9:24 pm

    Si la frutta a guscio può andar bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error

Segui Paleocomplex sui social e rimani aggiornato con informazioni utili e promozioni