Integratori e microbiota intestinale I danni degli additivi alimentari

Esistono sostanze silenti e invisibili all’interno di alimenti, integratori o farmaci che da pochi anni sono diventati (finalmente!) oggetto di studio.

Ebbene, hanno rivelato la loro natura dannosa per intestino, sistema immunitario e salute in generale… meglio tardi che mai!

Non è di certo una novità se siete da un po’ iscritti alla nostra newsletter dove vi abbiamo riportato le prove scientifiche di studi e testimonianze a proposito della pericolosità degli ADDITIVI ALIMENTARI.

Queste sostanze, in particolare quelle appartenenti al gruppo E400, ossia addensanti, gelificanti ed emulsionanti, sono usati moltissimo nell’industria alimentare ma ancora di più in compresse, perle o pasticche (in pratica quasi tutti gli integratori sul mercato…eccetto Paleocomplex ovviamente!) e nelle siero-proteine tanto amate dagli sportivi.

POLISORBATO 80 E CARRAGENINA

Come dicevo, sicuramente ne avrete già letto nelle nostre email…

Potete cercarli da voi nelle etichette alimentari rispettivamente come E433 ed E407, e constatare che sono presenti in moltissimi alimenti, soprattutto dessert come gelati, budini, caramelle, confetti, chewing-gum, frutta candita, spray di panna ecc.

Nel caso del Polisorbato 80 parliamo di un tensioattivo che è in grado anche di miscelare facilmente liquidi a base acquosa e ingredienti a base oleosa, è molto economico e per questo utilizzato tantissimo nell’ industria di massa.

E come testimonia l’articolo che vi abbiamo inoltrato, anche il suo uso come eccipiente nei vaccini è molto frequente…

(Se non sei ancora iscritto alla newsletter è ora di farlo e di ricevere tutte le informazioni e gli aggiornamenti su integrazione e benessere!)

La CARRAGENINA invece è un composto gelatinoso estratto dalla lavorazione di diverse alghe rosse note come Muschio d’Irlanda.

L’uso industriale di questa sostanza ebbe inizio intorno al 1930 e oggi le Filippine ne rappresentano il più grande produttore mondiale.

Quali sono i rischi per la salute?

Secondo la Food and Drug Administration… NESSUNO!

Visto che ne continua a permettere l’uso massiccio in ambito alimentare e farmaceutico.

Ma ecco alcuni recenti studi a riguardo:

  • Nel 2017 un gruppo di ricercatori ha studiato l’effetto tossico della Carragenina sul microbiota intestinale. Questo additivo ha provocato una significativa riduzione di un potente batterio antinfiammatorio presente naturalmente nell’intestino e la carenza di questo ha indotto una colite patologica negli animali da esperimento. (Qingsen Shang et al. 2017)

 

  • Uno studio della statunitense Georgia State University, pubblicato su Cancer Research, ha somministrato polisorbato 80 e carbossimetilcellulosa, un altro emulsionante molto comune, a dosaggi paragonabili a quelli presenti nella maggior parte dei cibi. I ricercatori hanno osservato un cambiamento nella composizione del microbioma intestinale, tale da costituire un ambiente favorevole all’induzione e sviluppo di tumori (Viennois et al. 2017)

L’ampio uso di agenti emulsionanti è stato dimostrato che contribuisce a una maggiore incidenza sociale di obesità, sindrome metabolica e altre malattie infiammatorie.

Tanto che il Cornucopia Institute, un’organizzazione no profit del Wisconsin, ha creato una petizione rivolta all’FDA con lo scopo di richiedere la rimozione della carragenina dalla lista degli additivi sicuri.

Nel Paleocomplex è stato scelto il formato in polvere anche per questo vantaggio prioritario di non contenere nessun tipo di emulsionate.

L’equilibrio del microbiota intestinale è al sicuro con la formula scelta e protegge dall’ infiammazione mantenendo e il sistema immunitario forte e funzionante.

E nel Paleocomplex ci sono tutti i micronutrienti di cui hai bisogno senza l’aggiunta di additivi velenosi.

Con una confezione del nostro barattolo eviterai per un mese decine di pasticche e compresse al giorno necessarie per assumere ogni singola vitamina.

Buona integrazione CONSAPEVOLE!

Alla prossima,

Lorenzo Zarone

Fonti:

Qingsen Shang and Weixia Sun and Xindi Shan and Hao Jiang and Chao Cai and Jiejie Hao and Guoyun Li and Guangli Yu. (2017). Carrageenan-induced colitis is associated with decreased population of anti-inflammatory bacterium, Akkermansia muciniphila, in the gut microbiota of C57BL/6J mice. Toxicology Letters, 279, 87 – 95

https://doi.org/10.1016/j.toxlet.2017.07.904

 

Emilie Viennois, Didier Merlin, Andrew T. Gewirtz and Benoit Chassaing. (2017). Dietary Emulsifier–Induced Low-Grade Inflammation Promotes Colon Carcinogenesis. Cancer Research, 77

https://cancerres.aacrjournals.org/content/77/1/27

https://www.cornucopia.org/carrageenanfda/

    Leggi i termini di privacy policy


    0 commenti

    Lascia un commento

    Segnaposto per l'avatar

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Translate »
    error

    Segui Paleocomplex sui social e rimani aggiornato con informazioni utili e promozioni