L'integrazione efficace contro i contagi Soprattutto per le donne

L’ assunzione di multivitaminici, omega-3, vitamina D può ridurre il rischio di risultare positivi per C-OV-ID.

È ciò che conclude un recente studio sulla popolazione, pubblicato online nella rivista BMJ Nutrition Prevention & Health.

Un risultato che è stato verificato soprattutto per le donne.

E stranamente, non sembra avere lo stesso effetto l’assunzione di integratori di vitamina C, di zinco o di aglio. Questi infatti non sono associati a un minor rischio di risultare positivi per il virus.

La corsa all’integrazione

Fin dall’inizio della pandemia abbiamo contribuito fermamente alla divulgazione delle potenzialità di una corretta integrazione per scongiurare i contagi (e per alleviarne il decorso).

Mentre però in Italia il discorso era appena accennato (se non smentito continuamente) nel Regno Unito la quota di mercato è aumentata del 19,5% nel periodo che ha preceduto il primo lockdown nazionale il 23 marzo dello scorso anno, con le vendite di vitamina C in aumento del 110% e quelle dei multivitaminici del 93%.

Allo stesso modo negli Stati Uniti le vendite di integratori di zinco sono aumentate del 415% nella prima settimana di marzo, al culmine del terrore sparso dal virus.

Lo studio sull’integrazione nella prima ondata

Gli integratori alimentari sappiamo benissimo che aiutano a sostenere un sistema immunitario efficiente, ma non era ancora chiaro quali integratori specifici potessero essere associati a un minor rischio di contrarre il virus.

Nel tentativo di colmare questa lacuna, i ricercatori hanno studiato i dati di utenti adulti dell’app Symptom Study per verificare se chi utilizzava integratori aveva meno probabilità di risultare positivi.


Ma prima di spiegarti lo studio devo dirti che siete in molti a chiedermi un sondaggio su chi utilizza il Paleocomplex e i contagi…ci sto lavorando ma nel frattempo leggi qui cosa mi ha scritto una cliente in risposta ad un’email di aggiornamento su argomenti importanti:


L’app è stata lanciata nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Svezia nel marzo 2020 per acquisire informazioni auto-segnalate sull’evoluzione della pandemia.

Inizialmente, ha registrato la posizione, l’età e i principali fattori di rischio per la salute dei suoi utenti. 

Ma col passare del tempo, i è stato chiesto agli utenti di fornire aggiornamenti quotidiani su una serie di problemi, inclusi sintomi, risultati dei test del coronavirus e assistenza sanitaria.

Anche le persone senza sintomi evidenti sono state incoraggiate a usarlo.

I ricercatori hanno analizzato le informazioni fornite da 372.720 utenti britannici dell’app sul loro uso regolare di integratori alimentari durante maggio, giugno e luglio 2020 (la prima ondata della pandemia), nonché i risultati dei test con tampone del coronavirus.

Tra maggio e luglio 2020 nel Regno Unito:

  • 175.652 utenti hanno assunto regolarmente integratori alimentari;
  • 197.068 no;
  • Circa due terzi (67%) erano donne
  • Più della metà erano in sovrappeso (BMI di 27).

In tutto:

  • 23.521 persone sono risultate positive
  • 349.199 sono risultate negative

Gli integratori che aiutano davvero nella prevenzione

Il risultato è stato un minor rischio di contrarre il virus correlato all’assunzione specifica di questi integratori:

  • acidi grassi omega-3: rischio ridotto del 12%
  • multivitaminici: rischio ridotto del 13%
  • vitamina D: rischio ridotto del 9%

Nessun effetto simile è stato osservato tra coloro che assumevano integratori di vitamina C, zinco o aglio.

E quando i ricercatori hanno esaminato specificamente sesso, età e peso (BMI), è risultato che solo nelle donne di tutte le età e peso godevano di questi benefici. Nessuna associazione così chiara è stata osservata negli uomini.

Nonostante alcune differenze, gli stessi modelli generali sono stati rispecchiati sia negli utenti statunitensi (45.757) che in quelli svedesi (27.373).

Per gli Stati Uniti e la Svezia il rischio ridotto secondo il tipo di integratore assunto è stato rispettivamente:

  • acidi grassi omega-3: 21% e 16%
  • multivitaminici: 12% e 22%
  • vitamina D: 24% e il 19%

Questo è uno studio osservazionale e, come tale, non può stabilire la causa. 

I ricercatori riconoscono anche diversi limiti, incluso il fatto che lo studio si basava su dati auto-riportati e su un gruppo auto-selezionato. Nessuna informazione è stata raccolta neanche sulle dosi degli integratori o sugli ingredienti.

Ma gli effetti osservati sono stati significativi e richiedono ampi studi clinici per fornire raccomandazioni terapeutiche basate sull’evidenza.

Questo quanto concluso dal professor Sumantra Ray, direttore esecutivo, NNEdPro Global Center for Nutrition and Health:

“Sappiamo che una serie di micronutrienti, compresa la vitamina D, sono essenziali per un sistema immunitario funzionante. Questo, a sua volta, è la chiave per la prevenzione e il recupero dalle infezioni.”

Certamente ad oggi non ci sono prove schiaccianti che l’assunzione di integratori abbia un valore terapeutico e sono necessari ulteriori studi per capire quali siano gli specifici integratori che riducono il rischio di infezione.

“Forse” avevo individuato prima del tempo la combinazione migliore…

Il Paleocomplex sembra rispecchiare esattamente quanto evidenziato dallo studio!

Non ci sono megadosi di vitamina C al suo interno, piuttosto un’elevata attenzione proprio a VITAMINA D, OMEGA-3, E IL COMPLESSO MULTIVITAMINICO!

Non ti nascondo che quando ho letto questi dati mi sono emozionato ed ho capito ancora meglio perché mi arrivavano testimonianze a dir poco sconcertanti…proprio come prevenzione e trattamento dei contagi!

Ero stupito, certo, ma non tanto perché questi dati mi sorprendevano (ho formulato appositamente il Paleocomplex così!) ma perché mi sono arrivate conferme da chi lo usa prima ancora che pubblicassero questo studio.

Le forme scelte più attive dei micronutrienti, la fonte di qualità migliore, le corrette proporzioni per ottenere una perfetta sinergia tra tutti i suoi fantastici ingredienti…questo mi rende oggi ancora più soddisfatto di ciò che ho creato e messo a disposizione per aiutare tantissime persone ad evitare il peggio!

Ma il Paleocomplex è ancora molto altro, e se leggi le testimonianze ne avrai la prova.

Quello che posso consigliarti è di rimanere aggiornato su quanto scrivo ai miei clienti e followers per email, ai report gratuiti che offro, alle novità che divulgo prima del tempo.

Solo così potrai essere sempre preparato e agire con la PREVENZIONE anche attraverso la scelta del giusto integratore.

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti specifici sull’integrazione e il benessere!

E se ancora stai spendendo tanti soldi in troppi (inutili) barattolini pieni di compresse difficili da deglutire, PROVA ORA IL TUO PRIMO MESE DI PALEOCOMPLEX!

L’UNICO INTEGRATORE COMPLETO, IN POLVERE, CHE HA TUTTO CIO’ DI CUI HAI BISOGNO ANCHE IN UN SOLO CUCCHIAINO!

E ricorda, appena farai il tuo primo acquisto sarà attivo il tuo CASH BACK e integrerai a prezzi sempre più bassi!

Buona integrazione,

Lorenzo Zarone

Dottore in Nutrizione – Nutraceutica

Fonti:

https://www.sciencedaily.com/releases/2021/04/210419195307.htm

    Leggi i termini di privacy policy


    2 commenti

    Carmela · Maggio 7, 2021 alle 12:11 pm

    Buongiorno Lorenzo.. desidero fare la mia testimonianza in quanto devo dire che e quasi due anni che prendo Paleocomplex
    Revolution..
    Prima di prendere il Paleocomplex 2-3 volte l’anno avevo il raffreddore, adesso da quando prendo Paleocomplex non ho avuto
    più un raffreddore, ho appena un leggero bruciore alla gola ma dopo
    un giorno passa. devo dire che quanto prendo paleo complex anche la mia psoriasi scompare, dico questo perché ho fatto la prova e per due mesi non l’ho preso e mi è rispuntata la psoriasi ..
    Nel mese di maggio di solito mi fermavo e riprendevo a settembre ma quest’anno continuerò e non mi fermerò tanto che adesso ne ordinerò due confezioni così non ho la preoccupazione di rimanere senza.
    Ringrazio paleo complex di esistere..
    Grazie di cuore Lorenzo per tutte le informazioni che ci dai..
    Ti auguro una buona giornata ..

      Paleocomplex · Maggio 7, 2021 alle 5:54 pm

      Grazie di cuore Carmela per la sua testimonianza, mi riempie di gioia sapere di essere d’aiuto con i miei prodotti. Ne ho avute veramente tante di testimonianze in questi anni, e mi danno la forza di andare avanti e migliorare sempre di più i miei prodotti. Per quanto riguarda la sua psoriasi, di che tipo si tratta?
      Un forte abbraccio

    Lascia un commento

    Segnaposto per l'avatar

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Translate »
    error

    Segui Paleocomplex sui social e rimani aggiornato con informazioni utili e promozioni