Le diete sane sono ricche di antiossidanti come aminoacidi, acidi grassi omega-3 e vitamina C, ma è stato a lungo controverso quanto siano utili questi micronutrienti per la salute cardiovascolare. Analizzando una nuova analisi uscita sul Journal of the American College of Cardiology fornisce un po’ di chiarezza.

I ricercatori hanno esaminato sistematicamente un totale di 884 studi disponibili fino ad oggi sui micronutrienti assunti come integratori alimentari e ne hanno analizzato i dati. Hanno identificato diversi micronutrienti che riducono il rischio cardiovascolare, così come altri che non offrono alcun beneficio. Più di 883.000 pazienti sono stati coinvolti negli studi combinati.

I risultati potrebbero essere utilizzati come base per futuri studi clinici per studiare specifiche combinazioni di micronutrienti e il loro impatto sulla salute cardiovascolare.

Da tempo si pensa che l’integrazione di antiossidanti svolga un ruolo nella salute del cuore. Questo perché questi nutrienti lavorano per ridurre lo stress ossidativo, un noto fattore che contribuisce a molte malattie cardiovascolari. Le diete sane per il cuore contengono alimenti naturalmente ricchi di antiossidanti. Ma qual è veramente il ruolo degli integratori antiossidanti in questo scenario?

La ricerca sull’integrazione di micronutrienti si è concentrata principalmente sugli effetti sulla salute di una o poche vitamine e minerali, I ricercatori hanno adottato un approccio completo e sistematico per valutare tutti gli studi pubblicamente disponibili e accessibili che riportano tutti i micronutrienti, inclusi i fitochimici e gli integratori antiossidanti e i loro effetti sui fattori di rischio cardiovascolare e su molteplici malattie cardiovascolari.

I ricercatori hanno esaminato studi di intervento randomizzati e controllati che hanno valutato 27 diversi tipi di integratori antiossidanti. Hanno trovato una forte evidenza che molti offrivano benefici cardiovascolari. Questi includevano l’acido grasso omega-3, che ha ridotto la mortalità per malattie cardiovascolari; acido folico, che ha ridotto il rischio di ictus; e il coenzima Q10, un antiossidante a volte commercializzato come CoQ10, che ha ridotto la mortalità per tutte le cause. Anche gli acidi grassi omega-6, L-arginina, vitamina D, magnesio, zinco, acido alfa-lipoico, quercetina hanno dimostrato di ridurre il rischio cardiovascolare.

Non tutti i supplementi sono stati utili. Alcune vitamine e minerali non hanno mostrato alcun effetto sugli esiti di malattie cardiovascolari a lungo termine o sul rischio di diabete di tipo 2.

Secondo i ricercatori, i risultati indicano la necessità di interventi dietetici più personalizzati e basati sulla precisione che prevedano combinazioni specifiche di integratori benefici. Sono necessari ulteriori studi, compresi studi interventistici ampi e di alta qualità per studiare gli effetti a lungo termine di alcuni micronutrienti sulla salute.

Ovviamente non esiste una risposta che vale per tutti, ogni organismo è diverso dagli altri e ha una unicità che necessita di integrazione e regime dietetico personalizzati, in base alle necessità specifiche del suo sistema cardio circolatorio specifico.

I Micronutrienti fondamentali nel miglioramento della salute del cuore

Acidi Grassi Omega-3 EPA/DHA

Una analisi pubblicata da ricercatori del Linus Pauling Institute dell’Oregon State University di Corvallis (Stati Uniti) spiega come i benefici degli acidi grassi Omega 3 siano fondamentale per la salute del sistema circolatorio.

Già dagli anni ’70 risalgono i primi elementi di studio che spiegano l’efficacia degli omega-3 nei confronti del cuore e dei vasi sanguigni del nostro corpo.

Lo studioso Jorn Dyeberg rilevò che le popolazioni eschimesi in Groenlandia, assumendo grande quantità costante di pesce grasso con omega-3 incorrevano molto meno delle restanti popolazioni in altre latitudini in disturbi cardiovascolari.

Gli acidi grassi, specie eicosapentaenoico (EPA) e docosaesaenoico (DHA) sono cruciali per abbassare il rischio di trombosi abbassando la pressione sanguigna e funzionalità del cuore, ma anche del sistema nervoso, delle articolazioni e del sistema immunitario.

Trans-Resveratrolo

Studi del 2015 hanno affermato che dosi importanti di Trans Resveratrolo aiutano a ridurre la pressione massima.

Un’altra meta-analisi del 2019 sottolinea il beneficio del resveratrolo nel promuovere la salute cardiovascolare, soprattutto se utilizzato in dosi giornaliere elevate.

Quercetina Liposomiale

La ricerca scientifica afferma che la quercetina(specie nella forma liposomiale maggiormente assorbibile) riduce i livelli di pressione e aiuta la salute del cuore.

In uno studio specifico a campione di test la quercetina infusa in 730 mg al giorno per 4 settimane ha aiutato ad abbassare la pressione su 41 persone con disturbi di pressione alta.

Un test scientifico su 72 donne con diabete di tipo 2, l’assunzione di quercetina ha ridotto la pressione sistolica dopo 2 mesi e mezzo di trattamento.

Acido Alfa Lipoico

L’acido alfa-lipoico ha forti proprietà antiossidanti che possono ridurre l’infiammazione e abbassare i fattori di rischio per le malattie cardiache.

Numerosi studi hanno dimostrato il suo potenziale ruolo nella prevenzione e nel trattamento dell’aterosclerosi (indurimento delle arterie) e delle relative malattie cardiovascolari.

In primo luogo, le proprietà antiossidanti dell’acido alfa-lipoico possono neutralizzare i radicali liberi e ridurre lo stress ossidativo (che è associato a danni che possono aumentare il rischio di malattie cardiache).

In secondo luogo, è stato dimostrato che migliora la disfunzione endoteliale, una condizione in cui i vasi sanguigni non riescono a dilatarsi correttamente, aumentando il rischio di infarto e ictus.

Il Ruolo di integratori di micronutrienti specifici nella salute cardiovascolare: Elisir

In questo scenario di analisi dei micronutrienti che favoriscono l’abbassamento della pressione sanguigna, e aiutano il nostro corpo a difendersi dalle patologie cardiovascolari, emerge l’importanza di integrare un sistema dietetico mirato con complessi di micronutrienti con un ruolo centrale nella lotta alle malattie del cuore.

Insieme a micronutrienti e complessi di vitamine che aiutano il sistema immunitario e dall’alto potere antiossidante, nonché con un apporto importante di energia pura per supportare eventuali fenomeni di stress e stanchezza fisica, Elisir contiene elementi nutritivi specifici per la salute del nostro sistema circolatorio(*).

EPA DHA(*)
Trans Resveratrolo (*)
Taurina
Glutatione Liposomiale
Quercetina Liposomiale (*)
Acido Alfa Lipoico (*)
Ubiquinolo
Colina Bitrarato
Mio Inositolo
Picnogenolo
PQQ
Astaxantina
Luteina
Licopene
Zeaxantina

Elisir è l’integratore multivitaminico e multinutriente più completo al mondo. Scopri l’apporto che Elisir può dare al tuo sistema circolatorio e immunitario.

FACEBOOK

INSTAGRAM

TELEGRAM

Scopri “L’integrazione nella Paleo Dieta”

  • Perché le carenze nutrizionali hanno a che fare con l’invecchiamento e le malattie?
  • Quanti nutrienti troviamo nel cibo che mangiamo?
  • Quali sono gli integratori assolutamente necessari?
  • Qual è il dosaggio fisiologico sano di vitamina D3 (25OH) che non dovresti superare e perché? Non è 150 ng…nemmeno 100 ng…nemmeno 70 ng…
  • A queste e ad altre domande troverai risposte esaustive all’interno del libro, e sconti esclusivi da utilizzare per l’acquisto dei prodotti dello shop.
Categorie: Vitamine

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error

Segui Paleocomplex sui social e rimani aggiornato con informazioni utili e promozioni