Disturbi del Sonno Parte 2

Nel precedente articolo ti ho parlato di come l’insonnia può essere affrontata con l’apporto di specifici nutrienti.

E un po’ di tempo fa abbiamo visto una delle sue maggiori cause qui.

Hai letto come la Glicina e il Collagene (principalmente contenuti in Youth) aiutano contro questo problema?

Eh già, YOUTH non è un valido aiuto solo per la bellezza della tua pelle e la salute delle ossa…

Ma prima che ti riveli la seconda parte di come combattere i disturbi del sonno, ti dico che molti non si rendono neanche conto di soffrirne!

Ora ti spiego come riconoscere questi disturbi e quali sono le sue conseguenze più gravi per l’organismo e non solo. 

Ti dico solo che a soffrirne è dal 30 al 45% della popolazione mondiale secondo la World Sleep Society e in In Italia la percentuale di insonni è oltre il 20% secondo l’Aims, Associazione Italiana di Medicina del Sonno. 

Nonostante sia un disturbo del sonno, le sue ripercussioni si riscontrano specialmente durante il giorno:  

  • astenia, ossia stanchezza significativa
  • diminuzione dell’attenzione e della concentrazione
  • irritabilità
  • nausea
  • attacchi di panico

Coloro che soffrono di insonnia infatti rispetto agli altri incorrono molto di più nel rischio di presentare sintomi di ansia e depressione.

L’insonnia può rappresentare un fattore causale anche per lo sviluppo di alcuni disturbi psichiatrici (Harvey, 2001).

Come si fa a capire che si soffre di Insonnia?

Per poter considerare una persona realmente affetta da un grado significativo di insonnia, i criteri minimi sono:

  • il tempo necessario per addormentarsi e quello trascorso nel risveglio notturno superiore a 30 minuti;
  • difficoltà a dormire o a svegliarsi almeno 3 notti a settimana;
  • durata di questo comportamento per 6 mesi o più.

Se le difficoltà si presentano in queste tempistiche o anche di più la diagnosi è insonnia cronica

A lungo andare le conseguenze possono essere devastanti sia a livello psichico che a livello fisico 

Durante la pandemia si è registrato un incremento significativo dei disturbi del sonno come afferma la rivista Canadian Journal of Public Health.

La relativa situazione stressante unita ad una minor esposizione al sole/spazi aperti e alla variazione degli stili di vita ha portato molte persone a compromettere il proprio ritmo circadiano.  

Tutto questo rischiando ancora di più di debilitare il sistema immunitario. 

Ma non è tutto… 

Uno studio recentissimo proveniente dalla rivista SLEEP della Oxford Academy ha scoperto come un’insonnia classificata con il criterio ICSD-3 (assegnato quando il soggetto riporta una insoddisfazione soggettiva riguardo al proprio sonno) è associata a una maggiore rigidità arteriosa e a disfunzioni cardiache

Vi riporto la conclusione dello studio: 

“Tra i giovani adulti relativamente sani, le persone con insonnia presentavano una maggiore rigidità arteriosa e un peggioramento del funzionamento sistolico e diastolico ventricolare sinistro.”

Ovviamente, se già integrate con Paleocomplex, la rigidità arteriosa è messa a bada grazie alle vitamine K2 e D3 le più importanti in grado di invertire questo processo.

Ma per quanto riguarda l’insonnia ti voglio svelare quali sono i nutrienti presenti  proprio nel Paleocomplex REVOLUTION, e perché mi scrivono in molti dei benefici che traggono proprio dalla sua assunzione.

Abbiamo detto che una delle conseguenze di questo fenomeno è decisamente la stanchezza.

Ebbene Paleocomplex Revolution nella sua NUOVISSIMA FORMULA contiene ora Acido Lipoico nella forma ACIDO R LIPOICO e in quantità maggiore del 33%

Vi spiego che cosa cambia:

La forma R è quella prodotta naturalmente dall’organismo, nettamente più assorbita dall’intestino e quella di gran lunga più bio attiva, cioè che svolge in modo MOLTO PIÙ EFFICIENTE tutte le funzioni metaboliche dell’acido Alfa Lipoico.

Ecco, questo antiossidante ha l’eccellente capacità di combattere la sensazione di stanchezza  grazie proprio al suo contributo nel metabolismo energetico. 

Inoltre migliora anche il sonno stesso, perché contribuisce ad aumentare la sensibilità insulinica e la produzione di serotonina da parte del cervello, e come abbiamo visto anche l’altra volta la serotonina è un ottimo ormone per un sonno riposante

Ma non finisce qui.. 

Nella nuova formula Revolution ho anche incrementato lo Zinco e il Magnesio

Questi due minerali uniti al complesso vitaminico B Sono dei validissimi alleati nel trattamento dell’insonnia come dimostra lo studio qui

In ultimo, ma non per importanza, non posso fare a meno di dirti di quanto gli Omega- 3 aiutino il sonno come ha dimostrato uno studio pubblicato sull’Oxford Press che ha somministrato ai bambini supplementi giornalieri di Omega-3, per 16 giorni complessivi, e tutti hanno avuto quasi un’ora (58 minuti) in più di sonno ininterrotto e 7 episodi in meno di sveglie notturne. 

Ti ricordo che in REVOLUTION l’apporto giornaliero di EPA/DHA è fino a 2 grammi circa….un dosaggio davvero grandioso e la fonte utilizzata è ovviamente la migliore, cioè il Krill.

Anche il Selenio, il Boro e la D3 svolgono un ruolo fondamentale nella regolazione del ciclo circadiano, ma questo adesso sta a te provarlo insieme a tutti gli altri benefici del nuovissimo Paleocomplex Revolution.

Scopri la nuova formula da qui e iscriviti alla newsletter nel form in basso per rimanere aggiornato sulle ultimissime novità su Integrazione e Benessere! 

Buona integrazione, 

Lorenzo Zarone 

Fonti: 

Harvey AG (2000). Sleep hygiene and sleep-onset insomnia. Journal of nervous and Mental Disease 188, 53-55.

Morin CM, Carrier J, Bastien C, Godbout R. (2020 ) Sleep and circadian rhythm in response to the COVID-19 pandemic. Can J Public Health. Oct. 654-657. doi: 10.17269/s41997-020-00382-7

M E Petrov, S D Youngstedt, F Mookadam, N Jiao, L M Lim, B Wong, S S Angadi (2020) Insomnia is Associated with Greater Arterial Stiffness and Cardiac Dysfunction, SLEEP, Volume 43 , April , Pages A210–A211, https://doi.org/10.1093/sleep/zsaa056.547

Djokic, Gorica et al. (2019) The Effects of Magnesium – Melatonin – Vit B Complex Supplementation in Treatment of Insomnia. Open access Macedonian journal of medical sciences vol. 7,18 3101-3105. 30 Aug., doi:10.3889/oamjms.2019.771

    Leggi i termini di privacy policy


    0 commenti

    Lascia un commento

    Segnaposto per l'avatar

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Translate »
    error

    Segui Paleocomplex sui social e rimani aggiornato con informazioni utili e promozioni