Recentemente hai fatto esami specifici e scoperto di avere il T3 basso? Solitamente chi viene sottoposto a questo tipo di test è perché possa essere valutata la funzionalità della tiroide e a volte diagnosticato ipo o ipertiroidismo.  Probabilmente ti chiedi esattamente a cosa si riferisca questo valore, a cosa serve e come aumentarlo. In questo post daremo risposta a tutte queste tue domande.

Cosa vuol dire T3?

Parliamo di triiodotironina, un ormone prodotto dalla ghiandola tiroidea. Oltre a questo ormone, che è sicuramente uno dei principali, la tiroide produce anche la tiroxina (T4). Insieme vengono impiegati nella regolazione dei livelli energetici dell’organismo. Nel sangue la triiodotironina circola principalmente insieme ad alcune proteine, come la TBG, mentre in altri casi circola in forma libera e assume il nome di FT3. Cosa significa FT4 invece? Si tratta del valore che indica il T4 libero.

Sicuramente il test che hai effettuato ti ha permesso di verificare il valore totale di questo ormone (T3 libero in aggiunta a FT3) oppure solo FT3.

Cerchiamo ora di capire a cosa serve e come aumentarlo nel caso il valore sia basso.

Cosa comporta avere l’FT3 basso?

Quando la triiodotironina è alta potrebbe indicare la presenza di ipertiroidismo o di sindrome da resistenza periferica. Al contrario, quando il valore è basso, molto probabilmente si soffre di ipotiroidismo, un insufficiente lavoro degli ormoni tiroidei che può portare nel tempo a obesità, infertilità, problemi cardiocircolatori, dolori alle ossa e altri disturbi.

Sintomi

Tra i principali sintomi di ipotiroidismo indichiamo un’eccessiva stanchezza, sbalzi umorali, elevata percezione del freddo, debolezza e dolori muscolari, insonnia, sovrappeso, problemi alla pelle e intestinali.

Anoressia

Potrebbe sembrare strano, ma recenti studi scientifici hanno dimostrato come le pazienti anoressiche spesso soffrano della “low T3 Syndrome”. Di cosa si stratta? Quando il corpo è sottoposto a lunghi e forzati digiuni, l’ormone T4 viene trasformato in triiodotironina inattiva, quindi dagli esami emerge una bassa presenza di T3, leggermente bassi quelli di T4 e TSH normale.

tiroide-gozzo1

FT3 basso dieta

In alcuni casi può essere una dieta scorretta e poco equilibrata a ridurre il valore di FT3. Questo spesso avviene quando il consumo di carboidrati (pane, pasta ecc) è molto limitato o addirittura assente. Inoltre, un tipo simile di dieta causa anche una riduzione della massa muscolare e rallenta inevitabilmente il metabolismo.

 

Semplicemente i carboidrati vanno consumati con moderazione. Alcuni alimenti che rallentano l’attività tiroidea e che sarebbero da introdurre nella dieta non più di una volta a settimana sono verze, broccoli, cavolfiori e cavolini di Bruxelles. Da limitare anche grassi e latticini.

Come aumentare il T3?

Naturalmente l’alimentazione è fondamentale nell’aiutare l’organismo a produrre le corrette quantità di triiodotironina e di tiroxina. Ecco alcuni alimenti che stimolano la produzione di questi ormoni tiroidei:

 

  • uova: favoriscono lo sviluppo della massa muscolare favorendo una maggiore attività del metabolismo;
  • salmone: agevola la funzionalità dei recettori degli ormoni prodotti dalla tiroide e l’assorbimento del calcio, indispensabile per il buon funzionamento della tiroide;
  • mele: aiutano a regolare l’assorbimento del glucosio, importante per la produzione di triiodotironina;
  • alghe: grazie al fatto che contengono molto iodio e sali minerali come il selenio ed il ferro, possono dare un eccellente contributo per avere un metabolismo sano.

Scopri Paleocomplex per avere la giusta Integrazione

Scopri Paleocomplex per avere la giusta Integrazione

Scopri Paleocomplex per avere la giusta Integrazione

Come interpretare i valori del test al TRH?

Specifichiamo subito che il valore TSH si riferisce alla presenza di un ormone che regola sia la produzione che la circolazione degli altri ormoni tiroidei di cui abbiamo parlato. Quando il TSH è basso e FT3 e FT4 sono normali, si tratta di ipotiroidismo moderato (o subclinico). Anche quando il TSH è normale ed il livello di T3 è basso si tratta di ipotiroidismo moderato.

 

Solitamente un livello di FT3 leggermente alto, quando gli altri valori rientrano nei parametri stabiliti, non è assolutamente preoccupante. Indica solo un’attività maggiore dell’enzima che si occupa della conversione di FT4 (tiroxina) in triiodotironina.

Categorie: Vitamine

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error

Segui Paleocomplex sui social e rimani aggiornato con informazioni utili e promozioni